Usiamo i cookies per darti un'esperienza pratica e senza soluzione di continuità sul nostro sito. Continuando a navigare in questo sito, concordi con la nostra politica sui cookie. Scopri di più sui cookie nella nostra pagina sulla Politica sui Cookie.

Statuto

STATUTO

Art. 1

DENOMINAZIONE

È costituita, ai sensi dell'art. 36 e seguenti del Codice Civile, un’Associazione denominata A.S.I.A.S. (Associazione Scacchistica Italiana Amici Sumus). L’Associazione è indipendente, apolitica ed aconfessionale, senza scopo di lucro ed ha durata illimitata.                                                  

L’associazione è caratterizzata dalla democraticità della struttura, dall’elettività e gratuità delle cariche associative e dalle prestazioni fornite dagli associati; si deve avvalere  di prestazioni volontarie, personali e gratuite dei propri soci.                                                                                               

Art. 2

SEDE

La sede legale dell'Associazione è a Sirignano (AV), via Sgambati, 13  CAP 83020  

Art. 3

SCOPO SOCIALE

L'Associazione opera per propagandare, organizzare e sviluppare il gioco degli scacchi a distanza, in tutte le sue forme: postale, e-mail, web-server, on-line. 

L'Associazione persegue esclusivamente finalità sociale ed adotta tutte le iniziative ritenute utili per il conseguimento dei suoi scopi.

In particolare:

a - propagare la passione del gioco fra i cittadini senza distinzione di grado e condizioni sociali;                               

b - valorizzare ed incrementare il gioco degli scacchi;       

c - organizzare secondo le norme che disciplinano il gioco degli scacchi a distanza, tornei, sfide individuali e a squadre, studi teorici e analitici del gioco

 d - avviare e mantenere rapporti con organizzazioni aventi finalità uguali;            

e - indire ogni altra manifestazione intesa a diffondere la conoscenza del gioco degli scacchi.

 

Art. 4

ASSOCIATI

L’Associazione è costituita da un numero illimitato di associati i quali ne condividano le finalità.                              

Ogni associato ha il dovere di:                                        

  1. a) accettare ed osservare il presente statuto, i regolamenti interni e tutte le deliberazioni legalmente adottate dagli organi dell’Associazione;
  2. b) difendere il buon nome dell’Associazione e comportarsi correttamente e sportivamente sia all’interno che fuori dell’Associazione;
  3. c) astenersi da qualsiasi atto che possa nuocere all’Associazione.

 Ogni associato ha diritto a:                                                                 

  1. a) ammissione senza alcun vincolo temporaneo;
  2. b) se maggiorenne, al voto deliberativo in Assemblea;
  3. c) partecipare a tutte le attività sociali e beneficiare di tutti i vantaggi procurati dall’attività dell’Associazione.

Gli associati si distinguono nelle seguenti categorie:


- Soci Onorari: vengono nominati dall’Assemblea su proposta del Consiglio Direttivo e trattasi di coloro che hanno contribuito alla crescita ed affermazione dell’Associazione;

Soci Benemeriti: vengono nominati dall’Assemblea su proposta del Consiglio Direttivo e trattasi di coloro che abbiano particolari benemerenze sportive, sociali e/o civiche;

 - Soci Ordinari: vengono ammessi previa richiesta al delegato al tesseramento.

L’elenco dei soci dovrà essere sempre disponibile affinché tutti gli associati possano, su richiesta, prenderne visione.

 Art. 5

PATRIMONIO SOCIALE

L’Associazione mantiene la sua organizzazione ed adempie alle sue funzioni ed ai suoi impegni grazie all’operato volontario e gratuito dei suoi associati, nonché con entrate rivenienti da donazioni liberali.

Art. 6

BILANCIO

L’esercizio sociale si chiude il 31/12 di ogni anno. Al termine dell’esercizio vengono redatti il Rendiconto di Gestione ed il Bilancio, che devono essere approvati, entro quattro mesi dalla loro chiusura, dall’Assemblea dei Soci riunita in sessione ordinaria. Gli eventuali avanzi di gestione annuali non potranno né direttamente né indirettamente essere ripartiti ai soci ma andranno a far parte del patrimonio sociale, a copertura di future spese.

Art. 7

ORGANI SOCIALI

Gli Organi dell’Associazione sono:                                                           

  1. a) l’Assemblea Generale dei soci;
  2. b) il Consiglio Direttivo;
  3. c) il Collegio Arbitrale.

Art. 8

ASSEMBLEA

L'Assemblea è costituita da tutti i soci iscritti a libro soci e non sospesi e può essere Ordinaria o Straordinaria.

E’ convocata dal Consiglio Direttivo almeno una volta all’anno o quando ne facciamo richiesta almeno 1/5 degli associati.

Nell’Assemblea ciascun associato maggiorenne ha diritto ad un voto. L’associato impossibilitato a partecipare all’Assemblea potrà delegare per iscritto altro socio a partecipare in sua vece.                                                               

Ciascun associato può rappresentare un massimo di altri due associati.                       

In prima convocazione, l’Assemblea è valida quando sono presenti e rappresentati la maggioranza degli aventi diritto di voto ed in seconda convocazione, qualunque sia il numero dei presenti con diritto di voto. L’Assemblea Generale degli Associati è il massimo organo deliberativo dell’Associazione, ad essa sono demandate tutte le decisioni concernenti l’attività necessaria al conseguimento delle finalità associative.


In via ordinaria delibera con il voto favorevole della maggioranza dei presenti ed ha le seguenti attribuzioni:

  1. a) elegge il Consiglio Direttivo ogni biennio;
  2. b) approva il Rendiconto di Gestione ed il Bilancio;
  3. c) delibera su tutti gli argomenti all’ordine del giorno.

In via straordinaria delibera con il voto favorevole dei 2/3 dei presenti ed ha le seguenti attribuzioni:

  1. a) approva le modifiche allo statuto sociale;
  2. b) delibera sullo scioglimento dell’Associazione.

Art. 9

CONSIGLIO DIRETTIVO

Il Consiglio Direttivo è composto da sette membri, eletti a scrutinio segreto dall'Assemblea dei Soci.                                                                              

Essi restano in carica per un periodo di due anni e sono rieleggibili per massimo due mandati consecutivi.                                                                            

Il Consiglio Direttivo è investito dei più ampi poteri per la gestione ordinaria e straordinaria dell’Associazione, con facoltà di compiere tutti gli atti opportuni al raggiungimento dello scopo sociale, esclusi quelli che lo Statuto in modo tassativo riserva all’Assemblea.                                                                                    

Il Consiglio Direttivo elegge o revoca il Presidente ed il Vice-Presidente.              

Il Consiglio Direttivo si riunisce ogni qualvolta venga convocato dal Presidente o da almeno quattro Consiglieri, e comunque non meno di una volta all'anno. Le delibere del Consiglio Direttivo sono prese a maggioranza dei membri ed in caso di parità prevale il voto del Presidente.                                                            

Ciascun consigliere ha diritto ad un voto e non è ammessa la delega.            

Nella sua prima riunione il Consiglio provvederà ad eleggere il Presidente, uno o più Vicepresidenti, un Segretario e ad assegnare gli incarichi necessari al buon funzionamento dell’Associazione.                                                                                 

I Consiglieri rimarranno in carica per un biennio.                                                    

I componenti il Consiglio Direttivo che, senza giustificato motivo, non partecipano a due sedute consecutive vengono dichiarati decaduti dalla carica con delibera del Consiglio stesso.

 

Art. 10

PRESIDENTE

Spetta al Presidente:                                                                        

  1. a) rappresentare l’Associazione e stare in giudizio per essa;
  2. b) stipulare convenzioni con enti pubblici e privati;
  3. c) curare l’esecuzione delle delibere del Consiglio Direttivo;
  4. d) convocare e presiedere le riunioni del Consiglio Direttivo nonché presiedere le riunioni dell’Assemblea Generale degli Associati;
  5. e) curare tutto quanto a lui delegato dagli organi sociali e sottoscrivere tutti gli atti inerenti l’Associazione.

Art. 11

VICE-PRESIDENTE

Spetta al Vicepresidente collaborare con il Presidente e sostituirlo a tutti gli effetti in caso di sua assenza od impedimento.

Art. 12

IL TESORIERE

Il Tesoriere ha il compito di tenere una ordinata gestione amministrativa e di predisporre il bilancio entro i termini previsti dall’art. 6.

Art. 13

IL COLLEGIO ARBITRALE

Il Collegio Arbitrale è costituito da tre membri effettivi e da due supplenti, eletti dai soci a scrutinio segreto ogni quattro anni.                                                                   

Il Collegio si riunisce almeno una volta all'anno per via epistolare.                                  

Il Collegio controlla l'operato del Consiglio Direttivo ed esamina su richiesta del socio le sanzioni emesse dal Consiglio Direttivo confermandole o revocandole.                                                                                                                                              Le cariche di membro dei Consiglio Direttivo e, contemporaneamente, di membro del Collegio Arbitrale sono incompatibili.

 

Art. 14

CONTROVERSIE E SANZIONI

I soci possono essere sospesi dalla loro qualifica a tempo determinato oppure radiati dal libro dei soci per inosservanza dei doveri di cui all'art. 4, o per comportamento incompatibile con gli scopi sociali.                                            

La decisione è deliberata dal Consiglio Direttivo dopo la contestazione al Socio e la valutazione delle sue giustificazioni.                                                                          

Il socio sanzionato può richiedere al Collegio Arbitrale la revisione della decisione adottata dal Consiglio Direttivo nei suoi confronti.

Art. 15

RIVISTA

L'Associazione pubblica, con periodicità deliberata dal Consiglio Direttivo ed in formato elettronico, una rivista  contenente tutte le informazioni relative alla vita associativa.                                                                                                          Tale rivista rappresenta l’Organo Ufficiale e viene inviata gratuitamente a tutti i soci non decaduti.

Art. 16

SITO INTERNET

L'Associazione pubblica in formato elettronico tutte le informazioni relative alla vita associativa su un sito internet, il cui accesso è libero a tutti i soci e non soci.

 

Art. 17

NORME FINALI

Per il miglior funzionamento dell’Associazione, dei rapporti fra gli Associati e fra questi e l’Associazione stessa, l’Assemblea Generale degli Associati potrà approvare regolamenti interni che disciplineranno particolari attività, settori di intervento o iniziative.                                                                                              

Per quanto non previsto dal presente statuto valgono le leggi vigenti in materia.

 

StampaEmail